• Regia: Lo Chi-Leung
  • Cast: Nicholas Tse, Lau Ching-Wan, Yang Mi
  • Sceneggiatura: Lo Chi-Leung, Yeung Sin-Ling
  • Fotografia: Chan Chi-Ying
  • Montaggio: Kong Chi-Leung, Ron Chan
  • Colonna sonora: Teddy Robin, Tomy Wai
  • Scenografia: Silver Cheung
  • Produttore: Derek Yee, Mandy Law, Albert Lee, Zhang Zhao
  • Produttore esecutivo: Albert Yeung, Jia Yueting
  • Anno: 2012
  • Paese: Cina, Hong Kong
  • Durata: 104'
  • Specifiche tecniche dvd:

    Formato: 16/9 2.35:1
    Audio: Dolby Digital 2.0 Italiano/ Dolby Digital 5.1 Italiano/ Dolby Digital 2.0 Originale/ Dolby Digital 5.1 Originale
    Sottotitoli: Italiano/ Italiano per non udenti

  • Contenuti speciali dvd:

    Making of, Interviste al regista e agli interpreti principali, Trailer della linea Far East

The Bullet Vanishes

Uno Sherlock Holmes made in China.
Maurizio Encari, everyeye.it

Cina, anni Trenta. Il genio investigativo Song Donglu viene mandato a Shangai ad occuparsi di una serie di omicidi sospetti avvenuti in una fabbrica di munizioni. Sarà affiancato per l’occasione da Guo Zhui, un poliziotto locale reso leggendario dalla sua abilità nell’uso della pistola. I due comprendono subito che non sono di fronte a ordinari delitti: sulla scena del crimine non vengono rinvenute pallottole e le vittime paiono cadere sotto la forza misteriosa di "proiettili fantasma". Determinati a scoprire la verità che si cela dietro quella che per molti è solo una spettrale maledizione, l’insolita coppia si scontrerà con l’omertà dei padroni della fabbrica e la corruzione dei piani alti della polizia, finendo per rischiare in più occasioni la propria vita e ricorrendo a stratagemmi ingegnosi ai limiti della correttezza.

Recensioni

Brillante, elegante e ben recitato.
Mark Jenkins, Washington Post

Scava in profondità e troverai una metafora dei governi corrotti e inumani.
Andy Webster, New York Times

Una trama diabolicamente astuta e una scenografia magnifica.
Frank Scheck, The Hollywood Reporter

Una sceneggiatura sapiente e una regia sicura pongono il film ben al di sopra dei consueti esercizi di genere.
Daniel Eagan, Film Journal International

Un whodunit dove la componente spettacolare non passa mai in secondo piano rispetto allo svolgimento dell'intreccio e alla risoluzione del caso.

Emanuele Sacchi, MYmovies