Ip Man: The Final Fight – Tucker Film
Ip Man: The Final Fight

Intrigante e rispettoso ritratto degli ultimi anni di un mito.

Virgolette
- Film Journal International -
Sinossi.

1950: Ip Man, il celebre maestro di Wing Chu, arriva ad Hong Kong stanco e non più giovane come un tempo, deciso ad abbandonare i combattimenti per dedicarsi all’insegnamento delle arti marziali ai giovani della classe operaria. La situazione nel paese è molto critica: in un contesto di tumulti sociali, scioperi e corruzione Ip Man si troverà costretto a scendere nuovamente in campo per difendere l’onore della Triade e combattere all’interno alle mura proibite di Kowloon City.

  • Bio del regista
    Herman Yau.

    Nato a Hong Kong nel 1961, Herman Yau si è laureato in cinematografia all’Hong Kong Baptist College nel 1984. Ha diretto il suo primo lungometraggio, No Regret, nel 1987 e da allora ha intrapreso una carriera prolifica e variegata tra cinema, televisione, video musicali ed editoria. Co-fondatore di varie riviste culturali, Yau è stato anche un editorialista e ha all’attivo diversi libri pubblicati in proprio. Famoso a livello internazionale come regista di film di genere e di exploitation, oltre che di opere socialmente consapevoli, Yau è attivo anche come direttore della fotografia e produttore.

  • Dello stesso regista

Locandina del film

Biografia

- dalla biografia del regista -
Herman Yau.

Famoso a livello internazionale come regista di film di genere e di exploitation, oltre che di opere socialmente consapevoli, Yau è attivo anche come direttore della fotografia e produttore.