Ninjababy – Tucker Film
Prossimamente
Ninjababy

Giovane, divertente, femminista.

Virgolette
- Indiewire -
Sinossi.

Astronauta? Guardia forestale? Fumettista? Rakel, 23 anni, deve ancora decidere cosa farà da grande, ma intanto scopre di aspettare un bambino. Totalmente inatteso. Totalmente indesiderato. A lei non interessa capire chi sia il padre: a lei interessa capire come gestire la bomba atomica appena piovuta sulla sua vita. Una vita (serve dirlo?) incasinatissima. Rakel, del resto, non scopre semplicemente di aspettare un bambino: scopre di aspettarlo… già da sei mesi!
Firmato dalla regista Yngvild Sve Flikke, sempre attenta alle tematiche femminili, Ninjababy vede brillare l’irresistibile Kristine Thorp (applaudita all’ultimo Festival di Cannes per Sick of Myself di Kristoffer Borgli) e ha già conquistato il cuore della critica internazionale. Tra molte risate e altrettanti spunti di riflessione. 

  • Note di regia

    Con Ninjababy volevo sollevare alcune domande sulla maternità. È qualcosa che viene naturale a tutti o è differente per ognuno di noi? Nella maggior parte del mio lavoro, mi piace mettere in discussione i limiti di genere. Possiamo davvero dire che qualcosa è intrinsecamente “femminile” o “maschile”? Io non credo. Assieme agli sceneggiatori volevo ampliare il modo in cui le donne vengono mostrate nei film: scrivendolo, quindi, era importante non provare imbarazzo o non avere dei ripensamenti. Rakel sente di non essere abbastanza brava per diventare madre, ma non si vergogna del modo in cui vive o del fatto che la sua casa è sporca. Se non ha voglia di fare la doccia, non si fa la doccia. Abbiamo parlato molto della pressione che esercitiamo su noi stessi, la pressione che esercita su di noi la società. Le donne devono imparare a non compiacere troppo gli altri: devono imparare a compiacere anche se stesse.

  • Bio del regista
    Yngvild Sve Flikke.

    Nata nel 1974, Yngvild Sve Flikke ha scritto e diretto fiction e documentari per NRK TV per 17 anni  prima del suo debutto nel lungometraggio con Women in Oversize Men’s Shirts (2015). Il film è stato accolto positivamente sia dal pubblico che dalla critica. È stato presentato in anteprima al Göteborg Film Festival ed è stato nominato per 4 Amanda e 3 Kanonpriser. Il cortometraggio Eple (2017) ha invece vinto il Timeglasset al Norwegian Short Film Festival di Grimstad. Yngvild ha inoltre diretto diversi episodi della serie tv Heimebane (selezione ufficiale della Berlinale 2018). Le sue produzioni sono state presentate in numerosi festival internazionali. Hanno una chiara prospettiva femminista e sono solitamente all'incrocio tra umorismo e serietà.

  • Tucker's statement

    Incoronato “Miglior commedia” agli European Film Awards, e atteso nei cinema italiani dal 13 ottobre sotto il segno della Tucker Film, il cult norvegese Ninjababy è decisamente il titolo più divertente e più scorretto dell’anno. Un viaggio brillante e spregiudicato (diciamo pure senza filtri: fidatevi!) dentro i pensieri di una ragazza ironica, spigolosa e indipendente.


Locandina del film

Biografia

- dalla biografia del regista -
Yngvild Sve Flikke.

Le produzioni di Yngvild Sve Flikke sono state presentate in numerosi festival internazionali. Hanno una chiara prospettiva femminista e sono solitamente all’incrocio tra umorismo e serietà.



Con Ninjababy volevo sollevare alcune domande sulla maternità. È qualcosa che viene naturale a tutti o è differente per ognuno di noi?

Note di regia

- Yngvild Sve Flikke -