The Taking of Tiger Mountain – Tucker Film
The Taking of Tiger Mountain

The Taking of Tiger Mountain rapisce in un viaggio epico, regalando personaggi memorabili e privilegiando l’entertainment più puro e incontaminato.

Virgolette
- everyeye.it -
Sinossi.

Cina, 1946, guerra civile. Un drappello di soldati dell’Esercito Popolare di Liberazione guidata dal Capitano 203 conduce una lotta senza quartiere contro i banditi che collaborano con l’esercito nazionalista. A capo della gang c’è Lord Hawk, un leggendario bandito disposto a tutto pur di recuperare la mappa di un tesoro nascosto. La svolta arriva grazie all’aiuto dell’esploratore Yang, che si offre come volontario per un’impresa impossibile: infiltrarsi nella banda di Lord Hawk e organizzare un assalto all’inespugnabile fortezza, base dei banditi, nelle Montagne della Tigre. Nel frattempo, l’Esercito Popolare oppone una strenua resistenza nel piccolo villaggio di Leather Creek, vessato dal giogo dei banditi. Numericamente inferiori, i soldati dovranno battersi eroicamente nella foresta innevata per liberare i civili, espugnare l’insidiosa fortezza e sconfiggere definitivamente l’esercito nazionalista.

  • Bio del regista
    Tsui Hark.

    Tsui Hark nasce a Canton nel 1951 e trascorre l’infanzia in Vietnam. Nel 1966 si trasferisce a Hong Kong dove, appassionato di illusionismo, realizza i primi filmini in 8mm. Per dodici anni, dal 1965 al 1977, studia negli Stati Uniti e lavora alla Cable TV di Chinatown a New York. Tornato nell’ex Colonia Britannica diventa produttore e regista televisivo e ottiene un grandissimo successo con il serial Gold Dagger Romance (1978) per la CTV. Il suo esordio cinematografico risale all’anno successivo con The Buttlefly Murders (1979), un film wuxia, genere cappa e spada. Tsui Hark diventa subito uno dei registi di punta della New Wave Honkongese, il più virtuoso nella tecnica e dotato di uno spiccato gusto modernista. Nel 1984, insieme alla moglie Nansun Shi, fonda la mitica casa di produzione Film Workshop con la quale rilancia la carriera di John Woo - con A Better Tomorrow (1986) - e fa crescere nuovi talenti. Da allora, e per oltre venticinque anni, Tsui ha saputo magistralmente alimentare il suo status di autore di culto del cinema asiatico producendo decine di film e dirigendone ben 44. Con We’re Going To Eat You (1980) radicalizza il proprio stile mescolando il genere horror alla commedia e all’action. Il successo commerciale arriva con Zu: Warriors From the Magic Mountain (1982), wuxia carico di effetti speciali. Se con Once Upon A Time in China (1991) Tsui rinnova il cinema di kung-fu, con The Blade del 1995 dirige uno dei film di arti marziali più belli della storia del cinema di Hong Kong. A metà degli anni Novanta è chiamato a Hollywood, dove realizza due lungometraggi con Jean-Claude Van Damme, Double Team – Gioco di squadra (1997) e Hong Kong colpo su colpo (1998).

  • Dello stesso regista

Locandina del film

Biografia

- dalla biografia del regista -
Tsui Hark.

Tsui Hark nasce a Canton nel 1951 e trascorre l’infanzia in Vietnam. Nel 1966 si trasferisce a Hong Kong dove, appassionato di illusionismo, realizza i primi filmini in 8mm.